JEN SHYU & JADE TONGUE - "Sounds and Cries of the World" (2015)

Cd preso al volo, senza il minimo indugio. Jen Shyu fa da tempo parte dei combo di Steve Coleman e questo, almeno per me, garantisce su molte cose. In più, dietro i tamburi c'è Dan Weiss...

La musica è fresca, estremamente particolare. La voce è da sempre uno dei miei "strumenti" preferiti, è un elemento che sento quasi come indispensabile per l'elaborazione dei miei scenari sonici, sia che venga impiegata per il canto (in qualsiasi forma) che per la performance. Jen ha uno stile molto personale, asciutto e misterioso, e le linee vocali che disegna hanno un sapore particolare, assolutamente accattivante.

Dalle note del libretto apprendo che la musica di questo cd nasce da una serie di viaggi in Asia e sebbene il combo suoni in maniera personalissima, ritrovo alcuni elementi legati a le origini di questa brava e coraggiosa performer.

Consigliatissimo, specie per coloro cui interessi un approccio alla vocalità non-mainstream condito da un efficacissimo mix di contemporaneità di matrice occidentale e di spiritualità figlia di terre senz'altro meno prosaiche delle nostre.